Ritenzione idrica e caldo

Con l’aumento della temperatura, inevitabilmente, si suda di più, questo farebbe pensare ad una diminuzione della ritenzione idrica con un conseguente calo di peso, invece, avviene esattamente il contrario.

Quando fa molto caldo, il corpo, che come sottolineato più volte, é una macchina estremamente intelligente, per non rischiare di disidratarsi a causa delle alte temperature, trattiene tutti i liquidi possibili.

Se senti gambe pesanti e piedi gonfi e/o noti sulla bilancia, un aumento di peso, malgrado sei costante con gli allenamenti e mangi sano, non mollare tu, potrebbe essere solo ritenzione idrica.

La realtà delle cose è che in questo particolare periodo, l’alimentazione, che può essere adatta nei mesi più freschi, al momento non lo è, perché non è una semplice questione calorica, ma si devono seguire alcune indicazioni particolari.

Cosa fare per eliminare la ritenzione idrica?

No al sale

É fondamentale diminuire il consumo di sale perché il sodio che vi è contenuto provoca ritenzione idrica. Cerca di limitare o eliminare cibi confezionati, poco sani, troppo conditi e pieni di sodio. Per non perdere il gusto condisci i piatti con erbe aromatiche e spezie. Se proprio non riesci a non usare sale, allora opta per quello rosa dell’Himalaya o prova il sale integrale.
Fai attenzione a quando mangi fuori perché in genere per rendere i piatti più gustosi vengono aggiunti sale, glutammato e grassi.

Si al potassio

Aumenta il consumo di cibi ricchi in potassio, in quanto aiuta l’organismo ad assorbire il sodio e ne riduce le quantità accumulate.
Alcuni alimenti ricchi in potassio sono:  patate rosse, barbabietole, arance, acqua di cocco, albicocche, fichi, melone e banane.

Vai con l’acqua

Bere è importante! Cerca di bere almeno due litri d’acqua al giorno, senza pensare che venga trattenuta. Bere il giusto quantitativo d’acqua migliora il metabolismo e le funzionalità degli organi, oltre ad aiutare ad eliminare tossine e sodio.
Un ottimo consiglio è di consumare, al risveglio, un bicchiere di acqua tiepida con mezzo limone spremuto oppure, spremere del limone nell’acqua da sorseggiare durante il giorno.

Aumenta le fibre

Aumenta il consumo di frutta e verdura che contenendo fibre aiutano ad eliminare scorie e tossine. Limitati a due-tre frutti al giorno e opta per lo più su verdure ad azione drenante, come:

Sedano: ricco d’acqua, manganese e potassio che gli conferisce proprietà drenanti. Contiene, inoltre, vitamine
e antiossidanti con solo 20 kcal per 100 g, perfetto come contorno o da sgranocchiare come spuntino spezza
fame.

Anguria: contiene circa il 92% d’acqua, ferro, sodio, magnesio, potassio.

Asparagi: più facilmente reperibili in primavera, é un ortaggio ricco di fibre, acido folico, vitamine, sali
minerali e antiossidanti. Il contenuto di potassio lo rende un alimento diuretico.

Pomodori:  ricchi di acqua, vitamine, e sali minerali fra cui ferro, fosforo, calcio e magnesio. L’alto contenuto di
potassio rende tali ortaggi dei buoni diuretici naturali. Contengono, inoltre, importanti antiossidanti, come:
beta- carotene e licopene.

Avena: ottimo cereale ricco di proteine e acidi grassi essenziali. Contiene, inoltre, silice che ha buone proprietà
diuretiche.

Ananas: molto drenante per la presenza di acidi organici e di bromelina, un enzima presente nella parte legnosa
centrale del frutto.

Mirtillo: ricchi di antiossidanti, vitamine A, C ed E e antocianine, che proteggono i tessuti dai danni dei radicali
liberi, mantenendo l’integrità dei capillari sanguigni.

Barbabietole: ricche d’acqua (91% circa) fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti. Hanno proprietà
antiossidanti, disintossicanti, antisettiche, digestive, mineralizzanti e drenanti.

Limone: ottimo drenante, rinfrescante e antisettico.

Allenamento e ritenzione idrica

Malgrado il caldo, l’attività fisica non vada mai saltata. Ricorda di rimanere attiva durante il giorno e scegli di allenarti nelle ore più fresche della giornata.
Prova ad includere nella tua routine di allenamento alcuni allenamenti mirati per ritenzione idrica e cellulite:

Playlist workout ritenzione/cellulite

allenamento

 

 

oppure              cellulite

 

Oltre ai consigli letti qui sopra, puoi aiutarti anche con degli automassaggi fatti a mano dal basso verso l’alto oppure con l’utilizzo del foam roller, seguendo questo video:

 

Ora che hai tutte le informazioni, non dovrai più temere la ritenzione idrica!

Ross

 

About the Author:

avatar
Sono Ross , istruttrice di fitness funzionale, e mi occupo delle mie più grandi passioni: fitness e benessere. Ho intrapreso la strada di personal trainer/coach online, condividendo il mio stile di vita con allenamenti e consigli di benessere qui sul blog e sul mio canale youtube Corefxfitness . Ho inzIiato ad allenarmi con il fitness funzionale, variando gli allenamenti, allenando in modo completo tutto il corpo, migliorando la coordinazione, la propriocettività e la mia muscolatura. Credo che l'allenamento costante tramite pianificazione dei propri allenamenti e uno stile di vita sano possono aiutare a raggiungere gli obiettivi posti. Tutto questo va affiancato ad una mente positiva! Il mio compito è quello di aiutarti a/o mantenere/ritrovare il tuo benessere fisico, tramite allenamenti mirati e consigli di benessere! Spero tu voglia unirti a me per raggiungere i tuoi obiettivi ;)

Scrivi un commento

Shares
Share This